Facebook Scanavino e Oggero Sicurezza    Google + Scanavino e Oggero Sicurezza    Linkedin Scanavino e Oggero Sicurezza    YouTube Scanavino e Oggero Sicurezza
Chiamaci per informazioni: +39 011/90.63.755    /    E-mail: info@sicurezzascanavino.it
SICUREZZA SCANAVINO / News / Non hai il terrore che la tua azienda possa andare in fumo come la GRENFELL TOWER?

Non hai il terrore che la tua azienda possa andare in fumo come la GRENFELL TOWER?


Non hai il terrore che la tua azienda possa andare in fumo come la GRENFELL TOWER?


Io fossi in te DATORE DI LAVORO non dormirei di notte!!!

Ma per fortuna non sono in te…ed io posso continuare a fare sogni tranquilli.

Sai cos’è veramente successo alla Grenfell Tower la notte del 14 Giugno?

I media non ci parlano della cause, non ci raccontano la VERITA’ VERA, non ci permettono di fare PREVENZIONE.

Il loro Intento?

Creare ANSIA, PAURA, contare il numero delle vittime e/o dei malcapitati infortunati..e FARCI IMPIETOSIRE.

Ok, 58 morti sono TROPPI, tutto giusto, ma non dovremmo analizzare le reali cause e fare in modo che queste TRAGEDIE, rimangano casi isolati?

Le testimonianze raccolte da sopravvissuti, soccorritori ed infine periti tecnici della vicenda evidenziano che:

-   All’interno del fabbricato non si è sentito alcun tipo di sirena o allarme. Le persone sono state, infatti, svegliate nella notte dalle grida e dall’odore del fumo;
-   L’incendio si è sviluppato con una velocità senza precedenti; ci sono voluti solamente 30-40 minuti per raggiungere i piani più alti. Questo è imputabile alla manutenzione straordinaria carente in quanto nella stessa sono stati utilizzati materiali di isolamento della facciata non idonei (problematica già segnalata dagli inquilini dello stabile).
-   Vi era una sola scala di emergenza; il PANICO e il SOVRAFFOLAMENTO non hanno permesso ai civili di mettersi in salvo.


Le cause di morte, in questi casi, sono da imputarsi a più fattori, quali:

-   le ustioni;
-   l’esalazione dei fumi e la loro alta temperatura;
-   lo schiacciamento delle persone scivolate o cadute mentre cercavano di scappare correndo per mettersi in salvo;
-   suicidi dovuti alla volontà delle persone di cercare una soluzione di salvezza estrema

Ricapitolando: la mancata percezione del pericolo per gli occupanti dovuto all’assenza di segnalazione acustica, il tempo impiegato dagli abitanti dello stabile per decidere come mettersi in salvo, l’attesa per l’arrivo dei soccorsi, e la presenza di materiali con caratteristiche di reazione al fuoco non idonee per le facciate dell’edificio, ci permettono di dire che...

NON SONO STATI RISPETTATI GLI OBIETTIVI PRIMARI E PRINCIPALI DELLA PREVENZIONE INCENDI; infatti, NON È STATA GARANTITA LA SICUREZZA DEGLI OCCUPANTI, NE LA LIMITAZIONE DELLA PROPAGAZIONE DELL’INCENDIO.

UNA TRAGEDIA PREANNUNCIATA!!

Cosa puoi fare TU, SUBITO??????

Accertati di aver seguito le seguenti attività:

-   aver effettuato una corretta valutazione del rischio INCENDIO;
-   aver definito le misure di emergenza necessarie per la tua attività;
-   aver formato la TUA  squadra di emergenza, facendo ben ATTENZIONE, a garantire SEMPRE un presidio costante;
-   aver verificato periodicamente i sistemi di prevenzione incendi.

SE SEI INTERESSATO AD UNA VALUTAZIONE DEL TUO SISTEMA DI PREVENZIONE INCENDI SIAMO A TUA DISPOSIZIONE.

Interessandoti a questo post ed iscrivendoti alla nostra newsletter sul sito www.sicurezzascanavino.it
se sei in provincia di TORINO, potrai avere GRATUITAMENTE un check sul tuo sistema di prevenzione incendi.



SICUREZZA SCANAVINO / News / Non hai il terrore che la tua azienda possa andare in fumo come la GRENFELL TOWER?

Non hai il terrore che la tua azienda possa andare in fumo come la GRENFELL TOWER?


Non hai il terrore che la tua azienda possa andare in fumo come la GRENFELL TOWER?



Io fossi in te DATORE DI LAVORO non dormirei di notte!!!

Ma per fortuna non sono in te…ed io posso continuare a fare sogni tranquilli.

Sai cos’è veramente successo alla Grenfell Tower la notte del 14 Giugno?

I media non ci parlano della cause, non ci raccontano la VERITA’ VERA, non ci permettono di fare PREVENZIONE.

Il loro Intento?

Creare ANSIA, PAURA, contare il numero delle vittime e/o dei malcapitati infortunati..e FARCI IMPIETOSIRE.

Ok, 58 morti sono TROPPI, tutto giusto, ma non dovremmo analizzare le reali cause e fare in modo che queste TRAGEDIE, rimangano casi isolati?

Le testimonianze raccolte da sopravvissuti, soccorritori ed infine periti tecnici della vicenda evidenziano che:

-   All’interno del fabbricato non si è sentito alcun tipo di sirena o allarme. Le persone sono state, infatti, svegliate nella notte dalle grida e dall’odore del fumo;
-   L’incendio si è sviluppato con una velocità senza precedenti; ci sono voluti solamente 30-40 minuti per raggiungere i piani più alti. Questo è imputabile alla manutenzione straordinaria carente in quanto nella stessa sono stati utilizzati materiali di isolamento della facciata non idonei (problematica già segnalata dagli inquilini dello stabile).
-   Vi era una sola scala di emergenza; il PANICO e il SOVRAFFOLAMENTO non hanno permesso ai civili di mettersi in salvo.


Le cause di morte, in questi casi, sono da imputarsi a più fattori, quali:

-   le ustioni;
-   l’esalazione dei fumi e la loro alta temperatura;
-   lo schiacciamento delle persone scivolate o cadute mentre cercavano di scappare correndo per mettersi in salvo;
-   suicidi dovuti alla volontà delle persone di cercare una soluzione di salvezza estrema

Ricapitolando: la mancata percezione del pericolo per gli occupanti dovuto all’assenza di segnalazione acustica, il tempo impiegato dagli abitanti dello stabile per decidere come mettersi in salvo, l’attesa per l’arrivo dei soccorsi, e la presenza di materiali con caratteristiche di reazione al fuoco non idonee per le facciate dell’edificio, ci permettono di dire che...

NON SONO STATI RISPETTATI GLI OBIETTIVI PRIMARI E PRINCIPALI DELLA PREVENZIONE INCENDI; infatti, NON È STATA GARANTITA LA SICUREZZA DEGLI OCCUPANTI, NE LA LIMITAZIONE DELLA PROPAGAZIONE DELL’INCENDIO.

UNA TRAGEDIA PREANNUNCIATA!!

Cosa puoi fare TU, SUBITO??????

Accertati di aver seguito le seguenti attività:

-   aver effettuato una corretta valutazione del rischio INCENDIO;
-   aver definito le misure di emergenza necessarie per la tua attività;
-   aver formato la TUA  squadra di emergenza, facendo ben ATTENZIONE, a garantire SEMPRE un presidio costante;
-   aver verificato periodicamente i sistemi di prevenzione incendi.

SE SEI INTERESSATO AD UNA VALUTAZIONE DEL TUO SISTEMA DI PREVENZIONE INCENDI SIAMO A TUA DISPOSIZIONE.

Interessandoti a questo post ed iscrivendoti alla nostra newsletter sul sito www.sicurezzascanavino.it
se sei in provincia di TORINO, potrai avere GRATUITAMENTE un check sul tuo sistema di prevenzione incendi.