Facebook Scanavino e Oggero Sicurezza    Google + Scanavino e Oggero Sicurezza    Linkedin Scanavino e Oggero Sicurezza    YouTube Scanavino e Oggero Sicurezza
Chiamaci per informazioni: +39 011/90.63.755    /    E-mail: info@sicurezzascanavino.it
SICUREZZA SCANAVINO / News / 3650 GIORNI circa e CONTINUIAMO A MORIRE DI LAVORO????

3650 GIORNI circa e CONTINUIAMO A MORIRE DI LAVORO????


3650 GIORNI circa e CONTINUIAMO A MORIRE DI LAVORO???? Se mi guardo nello specchio  con il tempo che è passato sono solo un po' più ricco, più cattivo e più invecchiato 
E’  l'amara confessione di un cantante di successo forse è l'ultima occasione che ho di essere me stesso… 



Canterebbe il nostro amico Masini…

E su queste righe di questa famosissima canzone, di urlo e ribellione alla vita ed al sistema, mi sovvengono molti dubbi sul nostro lavoro di tecnici della prevenzione e sul nostro lavoro di consulenza.

A quasi 10 anni dall’entrata in vigore del D.lgs 81/08, le cose non sembrano affatto così “migliorate”

Manca la consapevolezza, a volte la sicurezza, e continuiamo a piangere vite spezzate, famiglie distrutte, giovani anime pure che ci faranno “forse” da angeli custodi.

Questo 2018 non è iniziato così bene, sotto questo profilo, secondo l Osservatorio indipendente di Bologna dall’inizio del 2018 sul lavoro sono già morte 29 persone in 16 giorni: quasi due al giorno. Secondo l’Inail i morti sul lavoro sono cresciuti dell’1,8% nei primi 11 mesi del 2017, edudite udite sono 13 mila morti sul lavoro censiti negli ultimi 10 anni!!

Disgrazie sulla carta facilmente evitabili.

Allora la mia domanda OGGI è… cosa stiamo effettivamente sbagliando?

Abbiamo una società basata sul COMMAND AND CONTROL, e “facciamo solo se certi di ricevere un controllo ispettivo per non pagare una sanzione”, e mi rivolgerei alle Autorità competenti ed ai nostri Legislatori, “è davvero questo il messaggio che vogliamo lanciare?”

Pensiamo a queste anime… se potessero parlarci, cosa ci direbbero?

…Probabilmente continuerebbero cantando quella Famosissima canzone citata all’inizio di questo scritto.

Su cosa possiamo lavorare, TUTTI INSIEME, affinché queste morti bianche non siano state davvero vane?

“Sulla consapevolezza, sulla mentalità, sul cambiare le cose alla radice, e non solamente sul mettere pezze su danni già accaduti.”

Abbiamo chiari esempi di imprenditori spaventati per un NEAR MISS, per un infortunio sul lavoro potenzialmente mortale ed EVITATO per un caso fortuito… allora lì, SI, decidono di investire in formazione sul BB-S o sui comportamenti sicuri.

Ma è davvero questa la leva motivazione che ci deve spingere a fare quel passetto in più?

Non serve sensibilizzarsi, solo quando “toccati da vicino” , serve lavorare sulla CULTURA, serve costruire insieme, un futuro migliore.

La MISSION del nostro studio è proprio questa : #pernonmoriredilavoro.

Proprio per questo, nasce il nostro libro PER NON MORIRE DI LAVORO, acquistabile su Amazon al link:

https://www.amazon.it/lavoro-Viaggio-consapevolezze-comportamenti-irresponsabili/dp/B01MR564K1

Nessuna storia va dimenticata.. iniziamo veramente a lavorare sulla mentalità… la consapevolezza è potere così come la cultura.

Stay stuned!



SICUREZZA SCANAVINO / News / 3650 GIORNI circa e CONTINUIAMO A MORIRE DI LAVORO????

3650 GIORNI circa e CONTINUIAMO A MORIRE DI LAVORO????


3650 GIORNI circa e CONTINUIAMO A MORIRE DI LAVORO????

Se mi guardo nello specchio  con il tempo che è passato sono solo un po' più ricco, più cattivo e più invecchiato 
E’  l'amara confessione di un cantante di successo forse è l'ultima occasione che ho di essere me stesso… 


Canterebbe il nostro amico Masini…

E su queste righe di questa famosissima canzone, di urlo e ribellione alla vita ed al sistema, mi sovvengono molti dubbi sul nostro lavoro di tecnici della prevenzione e sul nostro lavoro di consulenza.

A quasi 10 anni dall’entrata in vigore del D.lgs 81/08, le cose non sembrano affatto così “migliorate”

Manca la consapevolezza, a volte la sicurezza, e continuiamo a piangere vite spezzate, famiglie distrutte, giovani anime pure che ci faranno “forse” da angeli custodi.

Questo 2018 non è iniziato così bene, sotto questo profilo, secondo l Osservatorio indipendente di Bologna dall’inizio del 2018 sul lavoro sono già morte 29 persone in 16 giorni: quasi due al giorno. Secondo l’Inail i morti sul lavoro sono cresciuti dell’1,8% nei primi 11 mesi del 2017, edudite udite sono 13 mila morti sul lavoro censiti negli ultimi 10 anni!!

Disgrazie sulla carta facilmente evitabili.

Allora la mia domanda OGGI è… cosa stiamo effettivamente sbagliando?

Abbiamo una società basata sul COMMAND AND CONTROL, e “facciamo solo se certi di ricevere un controllo ispettivo per non pagare una sanzione”, e mi rivolgerei alle Autorità competenti ed ai nostri Legislatori, “è davvero questo il messaggio che vogliamo lanciare?”

Pensiamo a queste anime… se potessero parlarci, cosa ci direbbero?

…Probabilmente continuerebbero cantando quella Famosissima canzone citata all’inizio di questo scritto.

Su cosa possiamo lavorare, TUTTI INSIEME, affinché queste morti bianche non siano state davvero vane?

“Sulla consapevolezza, sulla mentalità, sul cambiare le cose alla radice, e non solamente sul mettere pezze su danni già accaduti.”

Abbiamo chiari esempi di imprenditori spaventati per un NEAR MISS, per un infortunio sul lavoro potenzialmente mortale ed EVITATO per un caso fortuito… allora lì, SI, decidono di investire in formazione sul BB-S o sui comportamenti sicuri.

Ma è davvero questa la leva motivazione che ci deve spingere a fare quel passetto in più?

Non serve sensibilizzarsi, solo quando “toccati da vicino” , serve lavorare sulla CULTURA, serve costruire insieme, un futuro migliore.

La MISSION del nostro studio è proprio questa : #pernonmoriredilavoro.

Proprio per questo, nasce il nostro libro PER NON MORIRE DI LAVORO, acquistabile su Amazon al link:

https://www.amazon.it/lavoro-Viaggio-consapevolezze-comportamenti-irresponsabili/dp/B01MR564K1

Nessuna storia va dimenticata.. iniziamo veramente a lavorare sulla mentalità… la consapevolezza è potere così come la cultura.

Stay stuned!