SICUREZZA SCANAVINO / News / Rafforzamento della disciplina in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro

Rafforzamento della disciplina in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro


Rafforzamento della disciplina in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro In presenza di lavoratori irregolari o di violazioni delle norme di sicurezza scatterà la sospensione dell'attività economica e lavorativa...


Panoramica del decreto

 
Il Consiglio dei Ministri del 15 ottobre ha varato il decreto fiscale e in particolare il decreto legge su “Misure urgenti in materia economica e fiscale, a tutela del lavoro e per esigenze indifferibili”. 
 
Si interviene in particolare sulle imprese che non rispettano le misure di prevenzione o che utilizzano lavoratori in nero.
L’obiettivo – spiega il Governo - è di incentivare e semplificare l’attività di vigilanza e un maggiore coordinamento dei soggetti competenti.
 
Per quanto riguarda il lavoro nero l’adozione del provvedimento cautelare della sospensione dell’attività imprenditoriale interessata dalle violazioni è al 10% e non più 20% del personale “in nero” presente sul luogo di lavoro. Il provvedimento scatterà subito a fronte di gravi violazioni prevenzionistiche.
 
In merito alle violazione delle norme sicurezza aumentano le sanzioni: l’importo è raddoppiato se, nei cinque anni precedenti, la stessa impresa ha già avuto un provvedimento di sospensione.
 
Sono inoltre estese le competenze di coordinamento dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro negli ambiti della salute e sicurezza del lavoro, prevedendo più ricorse per personale e migliori tecnologie.
 
Viene anche rafforzata la banca dati dell’INAIL, che dovrà rendere disponibili alle Aziende sanitarie locali e all’Ispettorato nazionale del lavoro i dati relativi alle aziende assicurate e agli infortuni denunciati.
 
 

 ALLEGATO I

 
Fattispecie di violazione ai fini dell'adozione dei provvedimenti di cui all’articolo 14
 
 
FATTISPECIE IMPORTO SOMMA AGGIUNTIVA
1 Mancata elaborazione del documento di valutazione dei rischi Euro 2.500
2 Mancata elaborazione del Piano di Emergenza ed evacuazione Euro 2.500
3 Mancata formazione ed addestramento Euro 300 per ciascun lavoratore interessato
4 Mancata costituzione del servizio di prevenzione e protezione e nomina del relativo responsabile Euro 3.000
5 Mancata elaborazione piano operativo di sicurezza (POS) Euro 2.500
6 Mancata fornitura del dispositivo di protezione individuale contro le cadute dall'alto Euro 300 per ciascun lavoratore interessato
7 Mancanza di protezioni verso il vuoto Euro 3.000
8 Mancata applicazione delle armature di sostegno, fatte salve le prescrizioni desumibili dalla relazione tecnica di consistenza del terreno Euro 3.000
9 Lavori in prossimità di linee elettriche in assenza di disposizioni organizzative e procedurali idonee a proteggere i lavoratori dai conseguenti rischi Euro 3.000
10 Presenza di conduttori nudi in tensione in assenza di disposizioni organizzative e procedurali idonee a proteggere i lavoratori dai conseguenti rischi Euro 3.000
11 Mancanza protezione contro i contatti diretti ed indiretti (impianto di terra, interruttore magnetotermico, interruttore differenziale) Euro 3.000
12 Omessa vigilanza in ordine alla rimozione o modifica dei dispositivi di sicurezza o di segnalazione o di controllo Euro 3.000


<
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Non sei sicuro di essere in regola o hai già avuto provvedimenti di sospensione nei precedenti anni?  
 
Non metterti a rischio! Richiedi ora un sopralluogo salute e sicurezza ai nostri tecnici esperti! 
 
 
 
Richiedi info per un sopralluogo sicurezza
 
 
 
 
Sai già di dover formare i tuoi lavoratori? Scorri il nostro calendario corsi, per trovare la soluzione formativa che più ti si adatta, e se hai bisogno di assistenza non esitare a contattarci!  
 
 
 
 
Scopri i corsi sicurezza in programma